I neonazisti di Brooklyn: il reportage fotografico di Adam Krause

Articolo letto: 35 volte

Brooklyn è un quartiere con radici industriali, con una grande minoranza di etnia polacca. Allo stesso tempo, la zona di Greenpoint a Brooklyn è un’area di New York in piena crescita, con un gran numero di famiglie e professionisti che vogliono vivere vicino Manhattan.
La parte nord di Brooklyn è però anche il quartiere di un gruppo di neonazisti polacchi, che non nascondono la loro ideologia e sono fieri delle loro idee.

Il fotografo Adam Krause ha scattato diverse foto ai neonazisti nella zona di Greenpoint a Brooklyn:

 

neonazi america

Krause ha scoperto dell’esistenza di questo gruppo quando ha visto un uomo che indossava una T-shirt razzista in una palestra del quartiere.

 

neonazi americans

 

Alcuni dei soggetti fotografati da Krause hanno posato con bandane che coprono la loro faccia, altri, pelati, si sono seduti senza bandana davanti alla bandiera nazista.

 

american neonazi

Le immagini scattate dal fotografo di Brooklyn Adam Krause, raccontano la storia nascosta di una controcultura tabù, molto radicata a Brooklyn.
Krause, che è cresciuto nel sud della Florida, in seguito si trasferì a Brooklyn, e disse che notò per la prima volta un uomo con una T-shirt razzista in una palestra di Greenpoint. Ha discusso con l’uomo e gli ha detto che non era d’accordo ma che pensava fosse interessante esplorare il questo movimento.
“Fotografare quegli uomini non è stato facile”, ha riferito a Mail Online. ‘”E’ servita molta organizzazione, ma io mi sono presentato e ho mostrato il mio lavoro e ovvimanete c’è stato un certo interesse anche da parte loro”, spiega.
Le foto mostrano cinque uomini diversi, alcuni coperti mentre altri mostrano le facce all’obiettivo. Sono stati tutti fotografati a Greenpoint, alcuni hanno perfino fatto entrare Krause nelle loro case.

 

neonazi in america

 

I neonazisti vivono a Greenpoint, una zona di Brooklyn in rapida crescita.

 

usa neonazi

 

Krause non è voluto entrare troppo nei dettagli delle identità degli uomini, né della storia del neonazismo in questa comunità prevalentemente polacca.
“‘Se le foto creano più domande che risposte, è una cosa buona”’, ha dichiarato il fotografo a Mail Online.
Un gruppo su Facebook chiamato “Greenpoint Antifa” è stato fondato da attivisti che fanno da vigilanti volontari per tutelare il quartiere dalle condizioni “fasciste e violente” in cui versa. Negli ultimi anni, sono avvenuti episodi di violenza. Il mese scorso, un negozio chiamato The Bejewelled, di Manhattan Avenue, ha messo in vendita degli orecchini con simboli nazisti.

 

neonazi usa

 

Gli orecchini con la svastica sono andati a ruba, con un solo paio rimasto. “E’ totalmente oltraggioso”,’ ha detto il consigliere comunale Steve Levin al New York Daily News.
Nel 2009, La Greenpoint Gazette ha notato un aumento di graffiti antisemiti e omofobici sulle cassette delle lettere e sui muri.
Alcuni erano firmati con un indirizzo di un sito internet chiamato tightrope.cc che vende abbigliamento nazista.

 

Articoli consigliati